25 mag 2015

Finalmente sbarca in italiano un bastimento carico di ....


Finalmente Isabell è riuscita a prendere fiato dopo il periodo frenetico che ha preceduto e seguito la sua presenza alla convention "Berlinknits" ed è riuscita a mettere online le versioni in italiano di


Aibrean, di cui abbiamo già parlato.

Io adoro qeusto maglione, è come sempr eun maglione dalla costruzione molto semplice ma con quel particolare in più dato dal punto lavorato (il punto scaglia di drago come lo chiama Massimo).
Non ha sagomatura sui fianchi ed è di lunghezza contenuta... non dovrebbe essere un progetto molto lungo.

Ci sto lavorando proprio in questo momento anche se non sono super ansiosa di vederlo finito... il clima è veramente un pò troppo caldo per un mix merino/cashmere .
Quando arriverà il freddo, però, io sarò pronta!|

Può essere comprato nel suo negozio Ravelry


Poi c'è il rigato Hanami,

Una tester consigliava di provare su un rpogramma come Excel o Photoshop le varie sequenza di righe e io trovo che sia un'idea niente male..

Io personalmente non ho ancora trovato LA MIA sequenza.

Devo ammettere che trovo qeusto maglione quasi "inquietante"

La mia amica sferruzzatrice  Alice, con la quale abbiamo un KAL perpetuo dei modelli di Isabell, sta cercando di convincermi a iniziare l'Hanami ma io tentenno perchè in realtà non ho il coraggio di mettermi a tavolino e pianificare i colori.
POi... sto facendo l'Aibrean e vorremmo iniziare ...a hint of summer. E io vorrei anche fare ...the Berlinknits sweater... e poi...
Ok, ci dovremo mettere a tavolino a pianificare il piano di battaglia _) appena torna dalle vacanze.

Mi auguro che non abbiate i problemi che ho io con queste sequenze di riche perchè il maglione è veramente carino e lo potete trovare qui

E per ultimo, ma solo per ragioni cronologiche,. c'è ...the Berliknits sweater




Anche qeusto è un maglione adatto a tutti i giorni, pubblicato in occasione della convention Berlinknits.

Mi piace davvero tanto e sto scervellandomi a trovare la giusta combinazione di filati per farlo. Credo che sarebbe carino anche con le righe in fondo tute leddol stesso colore o con una lana variegata. .

Come sempre con i pattern di Isabell, si possono personalizzare in talmente tanti modi che si può lavorare lo stesso maglione più volte ed avere sempre un prodotto differente. E' fortissimo.

...the Berlinknits sweater si può comprare  qui






E ora, anche se non parlate l'inglese, non avete più scuse, su i ferri e via!

and finally we have in italian ...


Finally, Isabel had the time to  breath after the hectic time she had due to her Berlinknits workshop and could edit and publish the italian translation of 



Aibrean, we already spoke about it.

I actually love this sweater, it is as usual, very simple in its construction but with the twist given from the unusual stitch (the dragonscale-stitch as Massimo calls it).

No waist shaping, not so long... it will not be a long project.

I'm working at it right now even if I'm not super eager of finishing it... now it's really too warm for a merino/cashmere blend. 
But when the cold weather comes, I'll be ready

You can buy it in her Ravelry store


Second there's Hanami, the stripey one  

As one testknitter suggests, it can be a good idea to use a program such as excel or photoshop  to try the various stripe sequence.

I haven't figured out MY striping sequence yet.

So I have to admit that I find this sweater really nice but "frightening".

My fellow knitter Alice and I have a perpetual Isabell-KAL going on. I'm finishing the Aibrean and then we have to start ...a hint of summer. But in the meantime there was this idea of Hanami... and the Berlinknits sweater... and.. Ok, we have to do a serious knitting plan :-) as soon as she returns from holiday.

Hope you don't have my issues with striping, you can find Hanami here

And last, but not least, merely because it's the latest released, there's ...the Berliknits sweater




This, too, is a very wearable and cute sweater released for the Berlinknits convention.

I really love this one and am frantically thinking about the ideal yarn to knit it. I think that it would be very cute even with the lower stripes only in one colour or in a variegated yarn.

As always with Isabell's pattern, you can customize the patterns in a lot of ways, you can knit the same sweater simply changing one detail and you'll have a completely different sweater.

I love it.

...the Berlinknits sweater can be bought here




And now, fellow italian non-foreign-languages-speaking knitter, you have no excuses!

14 mag 2015

Ancora righe... Hanami




E questo è (quasi) l'ultimo maglione di Isabell uscito ora.                                                        



Dico quasi perchè all'insaputa di noi comuni mortali, è stato fatto il test di un altro maglione che verrà pubblicato in occasione della convention "Berlin... knits". QUindi sì, al momento è il più nuovo, ma presto non lo sarà più.


Mannaggia, lana, workshops, tedesco e io non vado. Vabbè, meglio non pensarci. L'anno prossimo vado. Giurin giurello.

Cmq Hanami, che è rimasto senza nome talmente tanto tempo che alcune ancora lo chiamano NONAME (senza nome) è un maglioncino in Holst, dalle linee come sempre semplicissime, in cui la particolarità è data dalla sequenza di righe (anche  da quel particolare sulla manica a colore di contrasto.
Il modello include istruzioni per lavorarlo con una sagomatura in vita o una forma ad A.
 A me piace moltissimo, unico lato negativo: bisognerebbe fare un acquisto di miniskein dalla Holst, oppure avere davvero tanti rimasugli.




In più la sequenza delle righe mi confonde talmente che non riesco a fare mente locale su COME fare questo maglione.


Penso che virerò su lidi più tranquilli come il Berlin Knits che al momento mi genera meno ansia :-D

Certo un maglione in tondo tutto a maglia legaccio vuol dire rovescio rovescio rovescio... però se il risultato è quello, val la pena soffrire.

Ah, entrambi i pattern saranno presto disponibili (a pagamento) anche in italiano.

Feeling stripey? ... Hanami!


And this is the last (for now) sweater of Isabell                                                      



I'm writing "for now" because, unknown to us, a new sweater was being tested and will be available from the days of "Berlin... knits".  So, yes, at the moment Hanami is the most recently released sweaters but it won't last long. 


Ouch, wool, workshops, german and I'm not going.. well, next year, cross my heart.

So... Hanami, that remained without name for so long that someone still calls it the NONAME sweater, It is a nice sweater in Holst with a fluid (as always) shape adn really interesting contrast stripes. 
The pattern features instructions to knit it with wasit shaping or a-ashaping. 

I like it a lot, BUT  it calls for a mammouth miniskein-purchase  AND I have great difficulties figuring out an interesting stripe sequence... I'm really really confused. 



I have no idea how it would turn out.
I think that I will sail toward more calm shores and give a try to the Berlin Knits who has a much lower anxiety level. 

Even considering it is a top-down sweater in garter stich (And it means purl purl purl) It is still too interesting :-)

Ah, and both patterns will soon be available in Italian!

04 mag 2015

Aibrean

Here's the second sweater of my Isabell's sweater resumè.                                                             




means in gaelic April (but on google translator the audio sounds more like Abraham... Ok, April is better :-D).

It's a sweater in DK, a yarn weight that I found, along sport, difficult to classify but it's perfect for slightly sporty sweater without being too bulky. It's a good in-between that knits well, fast and it's not so fatiguing on the hands.

The shape and idea of Aibrean is, as always, essential. In this sweater I see very little room for mods because fornt and back are already textured with a very particular stitch... even if, speaking about it... there could be a pair of things... mmmh, ok, well, let's drop weird ideas for now.



As I was saying... raglan sleeves, wide neck and average length. A sweater to be weared till consumption, ideal even for kids.



Massimo observing my wip Aibrean said "Mum, it looks like dragonscales, do you knit me one?" (Well, actually I asked WHEN I knitted him one -_-), probably being a military green (a gorgeous merino/cashmere mix of the scottish manufacturer Knigcraig) with emerald green flecks helped, but actually the texture resembles the scales of a Dragon. 


As usually are Isabell's pattern, also Aibrean is easy to follow with this little twist to avoid boredom.

The target wool is, rustic and hand-dyed, that of  Sylvie from etsy shop Polo&co.

I didn't buy it because... ehm... money is what it is and I had stuff to use at home... but her shop is one of my favourite and sometimes I'll surely buy from her. How can one resist rustic yarn-hand-dyed and with prices that are in-line with other vendors? The only cons is that she ships via ordinary mail from France, with the always present risk of loosing the purchase in the hands of greedy (and stupid... what will you do with wool?) postmans. Ok, but sometime I'll get over the dread!

Il maglione di Aibrean

Ecco il secondo pattern di Isabell del resumè di cui avevo parlato.                                                 


Aibrean vuol dire in gaelico Aprile (ad ascoltarlo su google translator sembra più Abramo... ma è meglio Aprile :-D).


E' un maglione in DK, un peso che insieme allo sport io trovo sempre tanto difficile da classificare ma che è perfetto per maglioni un pò sportivi ma non tanto da essere "grossi". E' una buona via di mezzo che si lavora con piacere, è un filato abbastanza "veloce" e da una bella resa.


La linea è come sempre essenziale. In questo vedo poco margine per le personalizzazioni, poichè il davanti ed il dietro sono lavorati con un punto particolare che già di per sè "la fa da padrone"... aggiungere personalizzazioni vorrebbe dire, secondo me, appesantire il tutto... anche se, ora che ci penso un'ideuzza... vabbè, per il momento lasciamo perdere ed andiamo avanti.

Come dicevo, maniche raglan, scollo tondo ampio e lunghezza contenuta. Un maglione che puoi indossare all'infinito e che, secondo me è adatto anche ai bambini.

Massimo osservando il mio maglione ha detto "Mamma, sembrano le scaglie di un drago, me ne fai uno anche a me? (ok, in realtà ha detto QUANDO me lo fai?)". Ecco,,, probabilmente il fatto che il filato che sto usando (uno stupendo misto lana merino/cashmere della fabbrica scozzese Kingcraig) sia un verde militare con macchie verde smeraldo (un tweed!!! Io amo i tweed) ha aiutato, ma in effetti la texture è molto particolare e può ricordare le scaglie.


Come sempre, il pattern è veloce da leggere e si lavora bene.


La lana originariamente era quella, rustica e tinta a mano, di Sylvie del negozo etsy Polo&co.

Non l'ho comprata solo perchè... ehm... i soldi sono quelli che sono ed ho roba da smaltire a casa... però il suo negozio è tra i miei favoriti e prima o poi qualcosa lo prenderò sicuramente. D'altronde, lana rustica-tinta a mano- prezzi tutto sommato  nella norma per un filato del genere... unico nato negativo, spedisce dalla Francia con posta ordinaria... il rischio che scompaia la roba è sempre presente. vabbè, prima o poi mi arrischio!